Ultimi mesi per usufruire delle agevolazioni fiscali 2019 per i lavori in casa!

Se vuoi rinnovare, costruire o ristrutturare il tuo bagno, il momento giusto è ora!

Devi o vuoi intervenire nella zona bagno? Non dimenticare che sono ancora attive una serie di agevolazioni fiscali per l’acquisto di alcune categorie di beni a prezzi vantaggiosi.

Iva al 4% sulla prima casa

È una delle agevolazioni più note, ma non tutti sanno che può estendersi anche all’acquisto di beni finiti necessari per la costruzione dell’immobile. Tra questi rientrano anche i sanitari per il bagno, compresa la rubinetteria e i raccordi.

Mobili bagno ristrutturazione

Iva al 10% su ristrutturazioni e restauro

Sono sempre sanitarirubinetteria e raccordi a rientrare tra i beni con iva agevolata!

 

Iva al 4% sugli ausili per i disabili

Se purtroppo gli interventi in bagno derivano da necessità di altro genere, non dobbiamo dimenticare che l’iva agevolata si applica anche a diversi ausili che possono semplificare l’utilizzo del bagno e migliorare la qualità della vita di chi ha difficoltà motorie e scarsa autonomia. Rientrano tra i prodotti che giovano dell’iva al 4% vasche con sportello, sedute, maniglioni in plastica e in acciaio.

Bonus Mobili

Sempre in caso di ristrutturazioni di immobili, si può avere una detrazione Irpef del 50% sull’acquisto di mobili, anche per il bagno, a patto che l’intervento di ristrutturazione di riferimento sia iniziato nel 2018.

Come usufruire delle agevolazioni?

Come sempre è bene fare un passaggio dal proprio consulente fiscale per capire di quali benefit si può usufruire, cosa prevede la normativa di riferimento e quali documenti sono necessari.

Di solito è importante richiedere la fattura (e non lo scontrino) con codice fiscale o partita iva dell’intestatario dell’immobile o, nel caso degli ausili per disabili, di chi usufruirà dell’ausilio o di chi lo ha fiscalmente a carico. La causale del pagamento deve sempre far riferimento al numero di fattura e alla norma.

 

Come risparmiare ulteriormente e arredare il proprio bagno al top con un budget minimo?

Anche i negozi online hanno i requisiti per garantirti l’accesso alle agevolazioni. Molti lo specificano sul proprio sito, ma nel dubbio, è sempre bene mandare una richiesta di informazioni. Considerando che i siti di ecommerce di arredo bagno, sanitari e rubinetteria sono molto economici, l’iva agevolata consentirà di avere proprio un bel risparmio!

Sempre il web costituisce un ottimo spunto anche per la progettazione, nel caso di ristrutturazioni. Seguire le mode e le tendenze del momento e scoprirle grazie a siti come Homify e Houzz è decisamente utile. Questo è ancora il momento dello stile moderno e essenziale, con un bel successo dello stile industriale che ha coinvolto anche l’arredo bagno, dopo cucina e living.

L’essenzialità delle linee e la qualità dei materiali sono sempre più ricercate!

Composizione bagno Cipì

Lavorare al proprio bagno non è mai stato così economico! La stanza più importante della casa può prendere la forma che vuoi senza richiedere investimenti esosi e risparmiando il più possibile!