L’Osteopatia, in parallelo con altre discipline olistiche e di medicina alternativa è in grado di essere una cura specifica per i crampi muscolari.

Osteopatia e cura dei Crampi muscolari

Le situazioni che determinano i crampi muscolari sono delle contrazioni di tipo involontario, la maggior parte delle volte molto dolorose, queste vanno a colpire i muscoli volontari, soprattutto negli arti inferiori, in modo particolare i polpacci insieme ai piedi ed anche alle cosce.

I crampi di tipo muscolare compaiono in maggior parte di notte, in particolare perché in questo frangente della giornata, la circolazione risulta rallentata e la temperatura corporea ha un abbassamento lieve.

Capiremo nell’articolo come la figura del professionista osteopata certificato può correre in soccorso a problematiche di questo tipo, ma non solo, l’osteopatia può aiutare a curare tantissimi disturbi legati alla qualità dell’equilibrio muscolare e scheletrico di tutto il corpo: asma, problemi respiratori, sciatica, dolori alla schiena, protrusioni, riallineamento del bacino, sinusite e molto altro ancora.

Questo tipo di contrazione che avviene in maniera praticamente immediata, ma soprattutto in modo improvviso di un muscolo, ci porta in una provocazione di intenso dolore ed una sensazione di forte rigidità, nella fase del nostro sonno; ci si sveglia in maniera improvvisa causando un’interruzione del riposo in maniera repentina e dolorosa.

Quando si manifesta questa situazione di crampi, potrebbe bastare la distensione lenta del muscolo fino ad avere l’attenuazione del dolore, un piccolo accorgimento che possiamo adoperare di notte è quello di sollevare le gambe sopra un cuscino.

In molti casi i crampi si possono presentare anche nella fase di risveglio in moltissime persone, in molti di questi casi si può verificare da una posizione scomoda e scorretta tenuta durante la fase del sonno.

Le molteplici cause che portano il provocare dei crampi risiedono quasi sempre, nella mancanza di sali minerali di tipo specifico come ad esempio il potassio, il magnesio o addirittura un forte accumulo di acido lattico nei muscoli.

Una delle possibili carenze di questi minerali può derivare da diversi fattori, l’affaticamento, un’eccessiva sudorazione, utilizzo eccessivo di farmaci con effetto diuretico, oppure una lunga esposizione al freddo.

Quindi possiamo fare alcune considerazioni, che i crampi colpiscono persone sportive che si sono allenate in maniera molto intensa, nei bambini che non riescono ad integrare sali minerali con la dieta mangiando poca frutta e verdura, anziani che risultano molto affaticati oppure esposti al freddo in maniera eccessiva e così via…

Non dimentichiamo che i crampi possono manifestare problematiche di altre patologie, ad esempio l’ipotiroidismo, che porta ad un rallentamento della parte metabolica compromettendo il giusto assorbimento di alcune sostanze nutritive, persone con il diabete o anche l’obesità, problemi di anemia, la trombosi di tipo venoso, fattori ansiogeni o depressivi che portano ad una  iperventilazione respiratoria, i crampi sono anche tipici del periodo di gestazione dovuti alle continue modifiche che il nostro corpo subisce, ma anche all’importante aumento del peso corporeo.

Le sintomatologie portate dai crampi sono inerenti al fatto che i muscoli della parte interessata, ad un certo punto ed improvvisamente si contraggano, diventando dolorosi per un involontario accorciamento che viene loro interessato, questo sintomo è molto noto come spasmo dove il muscolo non può essere controllato.

Cure di medicina olistica per i crampi: l’Osteopatia e la Kinesiologia

In queste sintomatologie a volte anche abbastanza invalidanti, esistono vari metodi di medicine olistiche che possono correre in aiuto, ad esempio possiamo ricordare l’Osteopatia e la Kinesiologia (Chinesiologia).

Queste discipline possono intervenire con grande successo in tutti i casi sopra citati.

L’Osteopata con l’aiuto del professionista kinesiologo, possono consigliare quali alimenti poter integrare dopo essersi sottoposti ad una buona disintossicazione del fegato, possono inoltre aiutare con manovre professionali la donna in gestazione, ma soprattutto possono cercare l’individuazione delle disfunzioni che stanno provocando l’insorgenza dei crampi.

In Osteopatia ed anche in Kinesiologia una disfunzione, è una modificazione anche pur essendo minima o addirittura impercettibile nei carichi di alcune posizioni, o di movimenti naturali di tutte le strutture sul livello corporeo, che possano essere articolazioni, ossa e muscoli. 

In alcuni dei casi più pertinenti, naturalmente parlando sempre di crampi, si potranno riscontrare disfunzioni di tipo neurovegetativo, ovvero disfunzioni della parte del sistema nervoso che hanno le funzioni di controllare i meccanismi involontari del corpo.

Naturalmente oltre alla parte fisica di cui abbiamo accennato e di quella nutrizionale, non possiamo anche accennare alla parte emotiva, quest’ultima ha un’importanza fondamentale, i lunghi periodi stressogeni della nostra vita quotidiana, mettono a grave rischio il fattore crampi, quindi sarà premura dell’Osteopata andare a sondare anche questo fattore. 

L’Osteopatia ed anche il Kinesiologia, con la loro visione del tutto olistica e unitaria della persona e del corpo, andranno ad effettuare un’anamnesi molto approfondita, in cui individueranno le aree da trattare per poi procedere con tecniche di palpazioni manuali e non invasive, con test muscolari Kinesiologici, riportando il corpo al proprio equilibrio senza nessun utilizzo di farmaci.

Gli operatori in Osteopatia hanno avuto un ottimo successo con il trattamento dei crampi, durante la visita, l’Osteopata esegue un approfondito esame della colonna vertebrale ed anche dei muscoli e se necessario, il professionista eseguirà manipolazioni muscolo-scheletriche appropriate, risultanti da una curvatura non corretta della colonna vertebrale.