Quando è necessaria una ristrutturazione, la ditta incaricata apre un cantiere. Come previsto dal Decreto Legislativo N. 81 del 9 Aprile 2008, prima di iniziare qualsiasi attività di cantiere edile, è necessario procedere alla redazione del Piano Operativo di Sicurezza, chiamato anche POS Sicurezza.

A che serve il Piano Operativo Sicurezza

piano operativo sicurezza cantieri edili

Cantiere Edile. [Photo Credit by Carlo Armanni]

Il Piano Operativo Sicurezza è un documento contenente la valutazione dei rischi nei cantieri e nomina i responsabili degli addetti alla sicurezza stessa. Nel POS Sicurezza avremo

  • La valutazione dei rischi per chi lavori nel cantiere
  • Tutte le misure di prevenzione e protezione da adottare
  • L’organizzazione generale dell’impresa a livello di sicurezza

Il Piano Operativo Sicurezza viene compilato partendo da un’attenta analisi dei rischi per poi indicare le misure di prevenzione prese al riguardo per la sicurezza dei lavoratori.

Chi Redige il Piano Operativo Sicurezza

Il Piano Operativo Sicurezza viene redatto dal datore di lavoro, titolare dell’impresa che effettua materialmente i lavori all’interno del cantiere. Il POS Sicurezz deve essere redatto quindi sia dal titolare di un’impresa con tanto di dipendenti che si occuperanno delle lavorazioni, sia da una ditta individuale, per quanto di sua competenza. Se ad esempio si sta lavorando sull’impianto elettrico e la ditta è composta dal solo libero professionista, egli sarà tenuto a compilare il Piano Operativo Sicurezza Ditta Individuale.

A quest’ultimo proposito si sarebbero create delle divergenze di interpretazione. Ma rifacendoci all’articolo 100, comma 3 del Decreto 81/08, appare evidente che se i lavoratori autonomi devono attenersi all’attuazione da quanto previsto dal Piano Operativo Sicurezza, viene da se che debbano anche redigerlo.

È altrettanto palese che il POS Sicurezza per i lavoratori Autonomi sia più semplificato rispetto a quello di un’impresa con diversi dipendenti impegnati sul cantiere e che molti punti riportati nel POS con contenuti minimi non debbano essere compilati. Altresì non potranno essere presenti i nominativi degli addetti al primo soccorso, alla gestione emergenze, all’antincendio, la nomina del medico competente, l’RLS, l’RSPP e il responsabile del cantiere.

Le informazioni riportate sono state tratte da www.pianooperativosicurezza.com . Vi invitiamo a visitarlo per maggiori delucidazioni e per approfondire l’argomento.