Accessorio indispensabile per realizzare splendide acconciature, la piastra per capelli non può mancare tra gli accessori per parrucchiere ma anche in casa per essere impeccabili in pochi minuti. In commercio esistono numerosi modelli ma spesso scegliere è difficile. Ecco quindi una guida per scegliere la migliore piastra per capelli!

piastra-capelli

Piastra per capelli

Piastra per capelli: temperatura

Una delle caratteristiche tecniche da tenere in considerazione nella scelta della piastra è la temperatura, da regolare in base alla tipologia di capello a seconda dell’acconciatura da realizzare. Per i capelli ricci, ad esempio, occorrerà una temperatura più alta per ottenere l’effetto desiderato, mentre per i capelli lisci sarà sufficiente minore calore. Le temperature vanno in genere da un minimo di 180°C ad un massimo di 230°C, anche se quelle troppo alte possono causare danni alla chioma.

Piastra con ioni

La presenza di uno ionizzatore, cioè un erogatore di ioni utile per idratare il capello e renderlo più morbido e meno crespo è un’altra delle caratteristiche da tenere in considerazione. La piastra a ioni facilita la pettinatura e lascia i capelli vellutati e setosi e contrasta l’effetto elettrizzato.

Le dimensioni

La scelta della dimensione della piastra per capelli va fatta sempre tenendo conto non solo della lunghezza ma anche del fatto se la chioma è folta. Infatti, se i capelli sono sottili e pochi andrà benissimo una piastra più stretta, mentre se si tratta di capelli folti e molto lunghi allora è consigliabile optare per una piastra più larga e più grande. In ogni caso, la dimensione minima da scegliere è 2cm, qualsiasi sia la tipologia del capello.

Rivestimento

Un aspetto molto Importante è sicuramente il rivestimento nella scelta della piastra. In commercio esistono diverse piastre rivestite con vari materiali ma il migliore in assoluto è senza ombra di dubbio la ceramica. Questo materiale, infatti, distribuisce il calore in modo uniforme e non aggredisce il capello così da non rischiare che si possa rovinare. Un altro materiale ottimo per il rivestimento della piastra è la tormalina, che tratta e cura il capello con efficacia e senza danneggiarlo.

Consumo energetico

Fondamentale è l’attenzione per il consumo energetico nella scelta della piastra. Soprattutto quando serve quotidianamente l’eccessivo consumo energetico alza le tariffe delle bollette. Per capire quanto sciupa la piastra in energia basta guardare il consumo in Watt, altrimenti possiamo farci un’idea sul tempo che impiega per riscaldarsi. Maggiore è il tempo, più energia consuma!