Il caldo e l’afa sono arrivati anche quest’estate. Ormai è dura combattere le temperature alte in casa. Ci si attrezza come si può, soprattutto con ventilatori e condizionatori. Sei primi sono sempre stati presenti nelle nostre case, i secondi hanno fatto la loro comparsa da pochi anni. Negli Stati Uniti la climatizzazione casalinga è conosciuta fin dagli anni 70, da noi si è affacciata in modo massiccio soltanto negli ultimi 10 anni.

consigli-acquisto-condizionatore

Consigli per l’acquisto di un condizionatore d’aria

L’installazione di un condizionatore d’aria è una cosa che va fatta attraverso un professionista in grado di montare l’unità esterna, lo split interno e collegare, facendo il vuoto, i due macchinari. Quale condizionatore comprare? Come dimensionarlo rispetto alla grandezza dell’ambiente da rinfrescare? Sul mercato la marca leader è sicuramente Daikin , ma si trovano ottimi prodotti di Samsung, LG, Mitsubishi, Panasonic, Toshiba a prezzi interessanti.

Un condizionatore D’aria costa circa € 400 con potenza 9000 BTU è circa € 500 da 12.000 BTU. Ci riferiamo a modelli di qualità media, spendiamo il doppio se prendiamo come riferimento modelli ad alta efficienza in classe A+++. rispettivamente possiamo rinfrescare ambienti fino a 25 m quadri oppure fino a 50 m quadri. Ovviamente dipende anche dalla presenza di fattori quali fonti di calore, temperature elevate . Se in casa vogliamo avere 20° quando all’esterno ce ne sono 40, è chiaro che un condizionatore di queste taglie non basterà. Il consiglio è quello di non esagerare con la temperatura fredda, mantenendo comunque una temperatura interna mai inferiore ai 26°.

I nuovi condizionatori sono molto efficienti anche lavorando in pompa di calore, ovvero per riscaldare casa in alternativa ai termosifoni. Riescono a scaldare un ambiente in 15 minuti, non hanno inoltre bisogno di nessuna manutenzione. L’assorbimento in cui bolletta elettrica è quello che dobbiamo tenere sotto controllo, ma i nuovi modelli inverter non assorbono più di 400 W, una volta  che sono andati in funzione costante.

Per il montaggio abbiamo necessità di rivolgerci, come detto, ad un professionista. Un’installazione spalla spalla, ovvero da una parte il motore e nella parte  interna lo split costa circa € 250. Al momento sono presenti le detrazioni fiscali del 50%, sia per l’acquisto che per la spesa affrontata per l’istallazione. Ovviamente l’elettrodomestico deve essere in classe A+ . I condizionatori d’aria possono essere comprati on-line oppure nei negozi di elettrodomestici o negli ipermercati.

Per chi non ha la possibilità di montare il motore esterno , sulla facciata dell’edificio, ci sono i condizionatori portatili. Uno su tutti è il famoso Pinguino de Longhi. Il motore questa volta si trova all’interno dell’unità, l’unica accortezza che dobbiamo tenere è quella di collegare il tubo flessibile all’esterno, per lo scarico dell’aria calda. La condensa invece viene raccolta in una vaschetta da svuotare periodicamente. Il costo di un buon condizionatore portatile è di circa € 500. L’ultima alternativa è quella dei ventilatori a soffitto, molto efficienti, ma ovviamente non fanno calare la temperatura e nemmeno il tasso di umidità, in questo caso però l’assorbimento energetico è molto ridotto, circa 80 w per ora. Ci sono poi i ventilatori nebulizzatori da usare all’ aperto che lasciano nell’ aria delle goccioline d’acqua in grado di rinfrescare.