Il colesterolo nel sangue è uno dei tre principali fattori responsabili dei decessi insieme all’ipertensione ed al diabete. Il colesterolo non è altro un’eccessiva produzione di grassi da parte del fegato che vanno ad ostruire le vie circolatorie. Le conseguenze di un colesterolo non tenuto sotto controllo possono essere malattie cardiocircolatorie, infarti, trombosi ed ischemie.

Il livello di colesterolo nel sangue dovrebbe essere mantenuto normalmente sotto i 200 mg. Tuttavia bisogna andare a montorare anche altri valori di colesterolo: l’LDL e l’HDL. Il primo è detto anche colesterolo cattivo ed è lui il responsabile dell’ostruzione delle arterie e, conseguentemente, delle patologie cardiovascolari causate dal suo accumulo. Il suo valore deve normalmente sempre stare al di sotto dei 130mg.

I valori indicati variano da soggetto a soggetto e solo il medico può dire se il proprio colesterolo sta bene o no.

Cura del Colesterolo

colesterolo-la-dieta

Di solito il colesterolo nel sangue viene curato attraverso l’utilizzo di statine, sostanze chimiche contenute in alcuni farmaci specialistici. Le statine sciolgono i grassi prodotti in eccesso dal fegato, abbassando così la loro concentrazione. Nonostante siano stati fatti molti progressi nel campo, ancora oggi le statine però hanno effetti collaterali poco simpatici. Possono causare atrofizzazione dei muscoli, danni al fegato ed altro. Insomma, se se ne può fare a meno sarebbe meglio. Ma esiste un’alternativa?

Curare il colesterolo senza statine.

L’alternativa esiste ed è composta da diversi accorgimenti che possiamo prendere per tenere il livello di colesterolo al di sotto dei limiti. Attenzione, non è detto che questo metodo funzioni per tutti. Dipende dal fisico e dalla quantità di colesterolo prodotto. Però in moltissimi casi ha funzionato.

Tralasciamo il dire che occorre una dieta sana e povera di grassi (formaggi stagionati, dolci, uova, carne macinata, carne rossa in genere ad esempio andrebbero evitati) e un po’ di moto giornaliero. Il caso specifico che propongo ed in cui il metodo ha funzionato è quello di una persona che mangia poco di tutto e compie una semplice camminata al giorno di un paio di chilometri.

danacol

danacol

 

Parliamo invece di due prodotti davvero straordinari: l’Armolipid (pastiglie di erboristeria acquistabili in farmacia) e il Danacol (il famoso yogurt della danone).

Un danacol al giorno preso la sera prima di andare a dormire, accompagnato da una pastiglia di Armolipid Plus possono davvero fare miracoli.

All’inizio la dieta deve essere più ferrea ed evitare i cibi grassi. Dopodiché, se si avvertono i primi miglioramenti, si può iniziare a magiare qualcosina ogni tanto. Alla fine i livelli di colesterolo dovrebbero rientrare nella norma e a quel punto si deve sempre far attenzione all’alimentazione ma ci si può concedere un po’ di tutto senza esagerare mai. Ovviamente non fumare aiuta.

 

Olio di Krill

Danacol è a base di Omega 3. Questa sostanza è presente in maniera massiccia nell’olio di krill. L’olio di Krill può sostituire il danacol nella dieta per combattere il colesterolo. Si compra in farmacia e si presenta sotto forma di compresse gelatinose al cui interno vi è l’olio. Non abbiate paura…il sapore d’olio non lo sentirete e non provoca ritorni di gusto.